Indice della documentazione

Costituzione SRL ›

L’amministrazione nelle SRL innovative


L’amministratore è la figura cui spetta il compito di dirigere ed organizzare l’attività d’impresa, rendendosi responsabile delle proprie azioni sia verso i soci che verso terzi. L’amministratore è dunque il rappresentante legale della società che, esercitando il potete di firma (c.d. firma sociale), agisce in nome e per conto della società stessa.

Ricordati che gli eventuali soci-amministratori sono tenuti ad iscriversi all’INPS artigiani e commercianti, a meno che non esercitino un’altra attività prevalente oltre a quella svolta all’interno della società. L’iscrizione all’INPS artigiani e commercianti comporta il pagamento di un contributo minimo pari a 3.500 euro all’anno, anche qualora l’amministratore non percepisca alcuno stipendio.

L’atto costitutivo della S.R.L. prevede in particolare che la società possa essere gestita da un amministratore unico, da un consiglio di amministrazione o da più amministratori con poteri disgiunti o congiunti. Sebbene l’atto costitutivo preveda più forme amministrative, in fase di costituzione è necessario sceglierne una, ferma restando la possibilità di modificare tale decisione in un momento successivo.

Forme di amministrazione

È possibile nominare un amministratore unico, ovvero un solo soggetto che agisce in nome e per conto della società.

In alternativa, è possibile nominare più amministratori facenti parte di un consiglio di amministrazione (CdA). Il Presidente del CdA (e l’eventuale Vice Presidente, se nominato) detiene la rappresentanza legale della società, ed è tenuto ad agire secondo quanto deliberato dal CdA stesso.

Infine, è possibile optare per l’amministrazione congiunta o disgiunta. Nell’amministrazione congiunta gli amministratori non possono compiere operazioni singolarmente, ma solo all’unanimità, pertanto il potere di rappresentanza è esercitato congiuntamente. Nell’amministrazione disgiunta, invece, ciascun amministratore ha sia il potere di gestione sia quello di rappresentanza: ciò significa ch’è legittimato a compiere tutte le operazioni che ritiene utili nell’interesse della società, da solo e di sua iniziativa, senza bisogno del consenso degli altri, non avendo alcun obbligo di informazione preventiva.


Hai ancora domande?

Visita il nostro forum di supporto Scrivici via email