Iubenda logo
Inizia la generazione

Documentazione

Indice dei contenuti

Vantaggi fiscali per chi investe in startup innovative nel 2021

Alle persone fisiche che investono o hanno investito in startup innovative nell’anno 2020 è riconosciuta una detrazione a fini IRPEF (ovvero calcolata sul reddito) pari al 50% della somma investita per un valore massimo di investimento pari a 100.000 di euro da mantenere per almeno tre anni. Oltre tale soglia di investimento è prevista una detrazione pari al 30% fino ad un importo massimo di 1.000.000 di euro.
La cessione, anche parziale, dell’investimento prima dei tre anni prevede la cancellazione del beneficio e l’obbligo di restituire l’importo oggetto di detrazione, unitamente agli interessi legali.

Se invece è una società (persona giuridica) ad investire in una startup innovativa, questa gode di una deduzione sull’imponibile IRES pari al 30% per un importo di investimento massimo pari a 1.800.000 di euro.

In entrambi i casi, agli investitori è riconosciuta la detrazione sia che l’investimento sia avvenuto senza intermediazione oppure tramite OICR (ovvero fondi comuni di investimento oppure SICAV – società di investimento a capitale variabile) per un importo di investimento complessivo massimo pari a 15.000.000 di euro.

Questo è valido anche per startup a vocazione sociale e operanti in ambito energetico.

Come mantenere la detrazione fiscale per l’investimento in startup innovative

Per poter godere del vantaggio fiscale derivante dall’investimento in una startup innovativa, è necessario che nei 3 anni successivi:

  • la quota di capitale sociale derivante dall’investimento non venga ceduta a titolo oneroso;
  • il socio investitore non receda o non venga escluso dalla società;
  • la società non perda i requisiti di startup innovativa.

Oltre a questo, gli investitori devono ricevere e conservare alcuni documenti che devono essere forniti delle start up in cui hanno investito. In particolare, i documenti che necessitano di essere prodotti sono:

  • certificazione del rispetto del limite dei 15 milioni di euro di investimenti ricevuti;
  • certificazione dell’importo sul quale spetta la detrazione/deduzione, da rilasciarsi a cura della start up entro 60 giorni dal conferimento ricevuto;
  • copia del piano d’investimento della start up contenente l’oggetto dell’attività, le informazioni specifiche sui prodotti e l’andamento anche prospettico dell’attività.

Per tutti gli investimenti successivi alla costituzione della startup innovativa, è necessario registrare presso la Camera di Commercio il corrispondente aumento di capitale (maggiori informazioni nella guida dedicata.

Decadenza della detrazione fiscale per l’investimento in startup innovative

In caso di decadenza dall’agevolazione, il beneficiario dovrà riversare, in sede di dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui ha effetto la decadenza, l’ammontare dell’agevolazione nella misura del risparmio di imposta, oltre agli oneri legali.

Trasformare una società già costituita in una startup innovativa per beneficiare dei relativi vantaggi fiscali

Se prevedi di effettuare un aumento di capitale per la tua SRL o SLRS e vuoi giovare dei benefici fiscali previsti per la startup innovativa, puoi richiedere tale status grazie a iubenda.
La procedura consiste nella verifica della sussistenza dei requisiti fondamentali e nella scelta di uno dei tre requisiti previsti dalla legge per l’iscrizione nel registro delle startup innovativa: spese in ricerca e sviluppo, personale qualificato o titolarità di brevetto/privativa industriale.
Con iubenda puoi verificare se la tua società possiede i requisiti di startup innovativa e finalizzare online la richiesta d’iscrizione in sezione speciale del Registro delle Imprese.

Inizia il processo di richiesta dello status di startup innovativa cliccando qui.

Costituisci una SRL ordinaria o innovativa con iubenda

Compila e scarica gratuitamente una copia dello statuto della tua SRL

Crea gratuitamente il tuo statuto

Serve aiuto? Contattaci

Leggi anche