Indice della documentazione

Cookie solution ›

Blocco preventivo dei cookie – Google Tag Manager


Questa guida è dedicata all’uso di Google Tag Manager per semplificare la configurazione della iubenda cookie law solution ed in particolare per consentire l’attivazione di qualsiasi script Javascript che utilizza (o potrebbe utilizzare) cookie solo dopo aver raccolto il consenso dell’utente.

Importante
Utilizzare Google Tag Manager è altamente consigliato, in quanto semplifica drasticamente quanto richiesto per adeguarsi alla cookie law, ma è efficace solo per gli script non posizionali. Per script non posizionali si intendono tutti gli script che non visualizzano un elemento specifico in un punto della pagina. In altre parole, è possibile adottare questa soluzione per tutti gli strumenti di analytics, ma non per i banner di AdSense, per i video Youtube, per i pulsanti social o widget di altro genere

L’esempio analizzato in questa guida riguarda l’attivazione dello script di Google Analytics dopo aver raccolto il consenso dell’utente.

Screen-Shot-2015-05-20-15-02-57-1

Guida step-by-step all’utilizzo di Google Tag Manager con iubenda

Google Tag Manager

Per prima cosa è necessario creare un account gratuito su Google Tag Manager.

Come creare un container

Sarà poi necessario creare un container cliccando sul bottone rosso “NEW”:

new container

Cos’è un container?
Google Tag Manager funziona grazie ai container (come lo script che ti diremo di installare dopo) e si occupa di sostituire tutti gli script come quelli di Google Analytics, Adwords o altri script di terze parti sulla base di determinate regole o al verificarsi di certe condizioni. Consulta la documentazione ufficiale di Google per ulteriori informazioni su Google Tag Manager.

Completiamo quindi la creazione del container:

creazione di un container

A questo punto possiamo passare alla creazione del trigger. Il trigger rappresenta l’innesco o azione che fa scatenare un evento. Clicchiamo quindi sul menù “triggers:”

creazione del tag

successivamente clicchiamo nella finestra “trigger configuration”.

google analytics

Bisogna ora fare click sulla scelta “Evento personalizzato”:

google analytics

Diamo il nome “iubenda_consent_given” all’evento personalizzato che abbiamo appena creato. In questo modo il trigger sarà attivato su “tutti gli eventi personalizzati” con nome “Consent Given”:

google analytics

A questo punto possiamo passare alla creazione del tag.

google analytics

Come indicato nell’immagine sottostante, facciamo click sulla finestra “tag configuration

google analytics

Dopodiché selezioniamo come “tag type” il tag “Universal Analytics“.

google analytics

Impostiamo l’id di monitoraggio e selezioniamo il tipo di monitoraggio come “visualizzazione di pagina”. Successivamente facciamo click sulla sezione “triggering” per impostare l’evento opportuno.

google analytics

Selezioniamo il trigger “Consent Given” chiamando il tag “Universal Analytics”.

google analytics

Installare Google Tag Manager sul proprio sito web

Per installare Google Tag Manager basta recarsi nell’admin di GTM, copiare il codice che Google fornisce, ed inserirlo in tutte le pagine del proprio sito web.

google analytics

google analytics

Nota bene: Ricordati di rimuovere dal sito il codice di Google Analytics

Google Analytics verrà attivato in automatico dallo script di Google Tag Manager solo dopo aver registrato il consenso dell’utente all’utilizzo dei cookie.

Come generare lo script di iubenda per la configurazione della iubenda Cookie Solution

  • Visita la tua dashboard iubenda e fai click sulla privacy policy per cui intendi attivare la soluzione cookie (o creane una nuova)
  • Dalla pagina di modifica della privacy policy, fai click sul pulsante Attiva/Configura cookie policy nella colonna destra. In questo modo la cookie policy verrà generata in automatico in base alla configurazione della tua privacy policy, non dovrai fare altro
  • Si aprirà inoltre una finestra contenente un codice ed un link – unitamente alle istruzioni ed ai riferimenti a tutta la documentazione di approfondimento sulla nostra soluzione cookie. Il codice va inserito in tutte le pagine del tuo sito, preferibilmente all’interno del tag HEAD. Il link invece può essere inserito o meno all’interno delle pagine del tuo sito (facoltativo, in quanto la cookie policy viene in automatico linkata anche all’interno della privacy policy che hai creato con il nostro servizio)

Il codice prelevato sarà simile a questo:

<script type="text/javascript">
  var _iub = _iub || [];
  _iub.csConfiguration = {
    cookiePolicyId: XxX,
    siteId: YyY,
    lang: "en"
  };
  (function (w, d) {
    var loader = function () { var s = d.createElement("script"), tag = d.getElementsByTagName("script")[0]; s.src = "//cdn.iubenda.com/cookie_solution/iubenda_cs.js"; tag.parentNode.insertBefore(s, tag); };
    if (w.addEventListener) { w.addEventListener("load", loader, false); } else if (w.attachEvent) { w.attachEvent("onload", loader); } else { w.onload = loader; }
  })(window, document);
</script>

Questo codice andrà modificato come segue per l’integrazione con Google Tag Manager, ed andrà incollato nelle pagine del sito prima della chiusura del tag BODY:

<script type="text/javascript">
var _iub = _iub || [];
_iub.csConfiguration = {
  cookiePolicyId: 254316,
  callback: {
    onConsentGiven: function(){
      dataLayer.push({'event': 'iubenda_consent_given'});
    }
  }
};
(function (w, d) {
var loader = function () { var s = d.createElement("script"), tag = d.getElementsByTagName("script")[0]; s.src = "//cdn.iubenda.com/cookie_solution/iubenda_cs.js"; tag.parentNode.insertBefore(s, tag); };
if (w.addEventListener) { w.addEventListener("load", loader, false); } else if (w.attachEvent) { w.attachEvent("onload", loader); } else { w.onload = loader; }
})(window, document);
</script>

Abbiamo quindi aggiunto una callback che, al consenso dell’utente, richiama il codice di Google Tag Manager per scatenare l’evento che abbiamo impostato per l’attivazione di Google Analytics.

Pubblicare un container

Dopo aver impostato le rules ed i tag è necessario pubblicare il container per rendere le modifiche live sul sito web:

google analytics

Basterà quindi cliccare sul pulsante Publish in alto a destra nella overview dei container e confermare. Questo esempio è adattabile all’utilizzo di qualsiasi altro script o funzione Javascript.

Configurazione Avanzata

E’ possibile accelerare l’attivazione delle TAG aggiungendo due ulteriori controlli alla propria configurazione di GTM, in questo modo:

  • creare una variabile di tipo Cookie Proprietario:
    1. Specificare il nome della variabile con questo formato: “_iub_cs-XXXXXX” (XXXXXX dovrà essere sostituito con il proprio cookiePolicyId).
    2. Selezionare l’opzione: “Decodifica in formato URI il cookie”.

google analytics

  • Aggiungere un ulteriore attivatore “Cookie Law non accettata” di tipo “Visualizzazioni di pagina”, questo nuovo trigger servirà da eccezione sulla presenza del cookie di iubenda:
    1. selezionare la voce “Alcune visualizzazioni di pagina”
    2. come variabile indicare il Cookie iubenda appena creato e come condizione di attivazione indicare che non deve contenere “consent: true”.

google analytics

  • Oltre all’attivatore “iubenda consent given” associare ai tag anche l’eccezione che abbiamo appena aggiunto.

google analytics

NOTA: nell’implementare la configurazione avanzata qui descritta occorre tenere presente che qualora il cookiePolicyId dovesse essere modificato, occorrerà riportarne la modifica nella configurazione.

Fonte originale: http://www.tagmanageritalia.it/guida-base-gestire-la-cookie-law-di-iubenda-con-google-tag-manager/

Quali sono gli adempimenti richiesti dalle diverse tipologie di cookie?

Abbiamo preparato un’infografica sugli adempimenti richiesti dalla cookie law per facilitare l’analisi dei cookie ed in particolare per capire quando siano richiesti banner, consenso preventivo, notifica al Garante ecc. a seconda del tipo di cookie utilizzato.


Hai ancora domande?

Visita il nostro forum di supporto Scrivici via email