Indice della documentazione

Costituzione SRL ›

L’oggetto sociale della startup innovativa


L’oggetto sociale – da includere nell’atto costitutivo per descrivere le attività che la società prevede di svolgere – deve essere sufficientemente determinato, lecito, possibile e, nel caso delle startup innovative, deve consistere in particolare nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Ricordati di non inserire attività riservate, o per le quali sono richieste autorizzazioni di cui la società non sia ancora in possesso, come attività di intermediazione, di assicurazione ecc.

Ti suggeriamo di descrivere le attività che possono essere esercitate dalla società seguendo rigorosamente le linee guida per la redazione dell’oggetto sociale elaborate dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), così come indicato di seguito. Attenzione: scrivendo l’oggetto sociale in maniera superficiale, si corre il rischio che la pratica venga rigettata.

Modello di oggetto sociale

La società ha per oggetto lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico, e più specificamente:

in via prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un innovativo [bene/servizio] di… [descrivere con precisione il bene/servizio sviluppato, prodotto e commercializzato dalla società].

Tale [bene/servizio] è innovativo in quanto… [descrivere il carattere innovativo del bene/servizio o il metodo innovativo attraverso cui viene sviluppato, prodotto e commercializzato], ed è ad alto valore tecnologico in quanto… [descrivere la tecnologia su cui il bene/servizio si basa].

La società potrà svolgere inoltre le seguenti attività secondarie alla prevalente:
[inserisci l’elenco delle eventuali attività secondarie svolte dalla società]

Attività secondarie

Seguono alcuni tipi di attività secondarie che volendo puoi utilizzare all’interno del tuo oggetto sociale:

– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di piattaforme online, applicazioni mobili o altri strumenti web in generale;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di soluzioni hardware e software, e di dispositivi ICT in generale;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di soluzioni SEO e di servizi per lo sviluppo, il posizionamento e la promozione di siti web ed applicazioni mobili;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di soluzioni hardware e software negli ambiti dell’ICT, dell’Internet of Things (IoT) e della robotica;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di big data platform, ovvero piattaforme per l’analisi aggregata di dati, ad esempio per facilitarne la comprensione mediante la generazione automatizzata di statistiche e grafici;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di servizi informatici e telematici;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di applicazioni VoIP;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di software con utilizzo di algoritmi di intelligenza artificiale;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di hardware open source;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di servizi basati sulle logiche della “sharing economy” (o economia della condivisione), anche avvalendosi di dispositivi hardware e software;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di servizi di promozione e di pubblicità nelle diverse forme e modalità consentite dalla legge, compresi banner, web link ed altre forme di web marketing;
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di servizi informatici, telematici, di marketing, di formazione e di supporto logistico per lo sviluppo del commercio sia tradizionale che elettronico, sia tramite Internet o altre reti telematiche che attraverso i canali tradizionali;
– la raccolta, l’elaborazione, la pubblicazione e la vendita di informazioni relative all’attività ed ai comportamenti degli utenti;
– l’organizzazione e la gestione di convegni, meeting, congressi e fiere;
– l’assistenza tecnica, la consulenza e la formazione rispetto ai suindicati prodotti e servizi.

Importante: nel caso in cui la formulazione dell’oggetto sociale contenga la descrizione di attività ulteriori rispetto a quelle tipiche di startup, deve essere chiaramente evidenziato il rapporto di prevalenza a favore dell’oggetto sociale tipico di startup. Per tale ragione, non possono essere descritte e aggiunte, quali attività secondarie, attività regolamentate in ordine alle quali la legge prescriva che le stesse debbano essere anch’esse attività esercitate in via principale, esclusiva o prevalente.

Esempio

La società ha per oggetto lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico, e più specificamente:

in via prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un innovativo servizio di ottimizzazione delle inserzioni pubblicitarie online.

Tale servizio è innovativo in quanto riunisce una serie di strumenti di analisi ed ottimizzazione – ad esempio analisi dei tag, delle keyword, delle performance e del grado di popolarità sui social – per consentire all’utilizzatore di ottimizzare le campagne pubblicitarie di network esistenti, ed è ad alto valore tecnologico in quanto si basa su dei sofisticati algoritmi di funzionamento sviluppati dalla società che consentono l’ottimizzazione delle esposizioni in base ai ricavi.

La società potrà svolgere inoltre le seguenti attività secondarie alla prevalente:
– lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di piattaforme online, applicazioni mobili o altri strumenti web in generale;
– la consulenza, la formazione e l’assistenza tecnica rispetto ai suindicati prodotti e servizi.


Hai ancora domande?

Visita il nostro forum di supporto Scrivici via email