Indice della documentazione

Costituzione SRL ›

Perizia di stima per conferimento beni o servizi in SRL


Qualsiasi bene (materiale e non) suscettibile di valutazione economica può essere conferito in una società come capitale sociale, anche nel caso la società sia già esistente. Di conseguenza, possono far parte del capitale sociale:

  • denaro
  • beni mobili ed immobili
  • lavoro (in questo caso si parla di “conferimento in opera e servizi”)
  • crediti
  • beni immateriali (software, brevetti, siti internet, etc)

Nel caso in cui il conferimento sia in beni o servizi differenti dal denaro, questo va sempre valutato attraverso una perizia giurata di stima che deve essere effettuata da un revisore legale o da una società di revisione.

Qual è lo scopo principale della perizia?

Il principale motivo per il quale è necessaria una perizia giurata è evitare valutazioni eccessive del capitale sociale che potrebbero portare potenziali investitori, fornitori, banche e altre entità con interessi nella società a basarsi su un valore del capitale che non corrisponde al valore reale.

Qual è il costo di una perizia di stima giurata?

Il costo di una perizia giurata varia in base al valore dei beni oggetto di valutazione ed alla complessità del processo che porta alla loro valutazione. Facendo riferimento al tariffario dei dottori commercialisti, l’onorario è pari al 6% del valore del bene conferito con tariffa minima di più di 500 euro.
Inoltre, è necessaria la stipula di una polizza o di una fideiussione bancaria di valore pari a quanto definito dalla perizia stessa a garanzia del valore del bene stesso.

E’ possibile conferire un software/applicazione web o mobile/sito internet? Quale valore assegnare?

Sì, è possibile conferire qualsiasi bene materiale, immateriale o servizio che sia valutabile.
Per valutare un software, applicazione web o sito internet (nel caso in cui non siano stati acquistati a titolo oneroso e quindi ci si può basare su una valutazione precedente) esistono diversi metodi che tengono conto di alcune direttrici fondamentali:

  • valutazione delle ore di lavoro spese per la creazione;
  • confronto con competitor diretti ed indiretti;
  • capacità potenziale di generare ricavi futuri;

Nel caso in cui il capitale sia inferiore a 10.000 euro non sono consentiti conferimenti in beni o servizi.

Pro

  • Possibilità di maggior capitalizzazione della società.
  • Minore esborso in denaro nel conferimento a capitale sociale.
  • Maggiore credibilità aziendale in caso di forte patrimonializzazione.

Contro

  • Costi di stima elevati.
  • Necessità di stipula di assicurazione o fideiussione a copertura dell’intero valore del bene stimato.
  • Rischio di annacquamento del capitale sociale.
  • Poca oggettività nella valutazione di beni immateriali.

Hai ancora domande?

Visita il nostro forum di supporto Scrivici via email