Iubenda logo
Inizia la generazione

Documentazione

Indice dei contenuti

Cookie Solution – Guida all’installazione del plugin per WordPress

Oltre a mappare i form realizzati con alcuni tra i tool più diffusi, il plugin WordPress di iubenda ti consente di automatizzare l’implementazione della Cookie Law, riducendo drasticamente la necessità di interventi diretti sul codice del sito.

Requisiti
  • WordPress 4.0 o superiore
  • PHP 5.2.4 o superiore (consigliata una versione successiva alla 5.3)
iubenda WP plugin help

Funzionalità

  • Il plugin inserisce in modo automatico il codice di iubenda nel tag HEAD di tutte le pagine del sito
  • Permette di bloccare manualmente tutte le risorse restanti, senza la necessità di interventi diretti sul codice
  • Gestisce la visualizzazione del banner e della cookie policy, ed il salvataggio delle preferenze degli utenti circa l’installazione dei cookie
  • Consente la gestione della iubenda Cookie Solution su siti multilingua che utilizzano il plugin WPML. Consulta quest’articolo per ulteriori informazioni al riguardo
  • Lascia intatti gli script della pagina se l’utente ha già dato il consenso
  • Rileva i bot/spider ed in questi casi il plugin non mostra alcun banner né blocca gli script
  • Supporta l’auto-assegnazione delle categorie quando si bloccano gli script
  • Supporta le pagine AMP
  • AdRoll
  • AddThis widgets
  • Bing
  • CodePen
  • Criteo
  • Disqus
  • Elevio
  • Facebook Comments
  • Facebook widgets
  • Freshchat
  • Google AdSense
  • Google Analytics
  • Google Maps
  • Google ReCaptcha
  • Google Site Search
  • Google Tag Manager
  • Google oAuth
  • Google+ widgets
  • Headway
  • Instagram widgets
  • Kissmetrics
  • LinkedIn widgets
  • Mixpanel
  • Neodata
  • Olark
  • Optimizely
  • Outbrain
  • PayPal widgets
  • Pingdom
  • Pinterest widgets
  • Segment
  • ShareThis widgets
  • Twitter widgets
  • UserVoice
  • Vimeo
  • YouTube

Istruzioni

  • Scarica il plugin, accedi al pannello di amministrazione WordPress del tuo sito e clicca su Plugin > Aggiungi nuovo > iubenda Cookie Solution. Clicca infine su Installa adesso e attiva il plugin.
  • Una volta installato ed attivato il plugin, accedi al pannello di controllo cliccando su “iubenda” nella colonna a sinistra all’interno dell’Admin WordPress; in questa schermata ti verrà chiesto di incollare in un campo il codice che iubenda genera quando attivi la Cookie Solution sulla tua privacy policy. Per ulteriori informazioni su come attivare la iubenda Cookie Solution, consulta l’articolo Introduzione alla iubenda Cookie Solution.

Uso

A questo punto il plugin inizierà a mostrare il banner in cui è richiamata la tua cookie policy agli utenti che visitano il sito per la prima volta senza la necessità di altre configurazioni. In più, il plugin riconoscerà e bloccherà in automatico i cookie installati da tutti i servizi elencati nella lista di cui sopra.

Importante

Il nostro plugin per WordPress blocca automaticamente gli script generati lato server (restituiti via PHP). Gli script inclusi tramite JavaScript dopo il caricamento delle pagine non sono e non possono essere bloccati automaticamente.

Questi script possono essere bloccati prima del consenso inserendo il sorgente nel campo Custom scripts della console del plugin oppure ricorrendo al “wrapping”, metodo che illustriamo qui sotto e (più in dettaglio) in questa guida.

Blocco degli script personalizzati dall’interno della console

Il campo Custom scripts permette di bloccare facilmente gli script in pagina direttamente dalla console del plugin. Questo riduce notevolmente la necessità di apportare modifiche al codice del sito.

Ecco come procedere:

  • Fai click su iubenda Cookie Solution nel menu a sinistra all’interno del pannello di amministrazione.
  • Ora scorri fino ai campi Custom scripts e Custom iframes: WordPress - Campi per custom script/iframe
  • Inserisci i tuoi script/iframe, assegna le categorie (opzionale) e fai click su Save Changes in basso a sinistra.

Esempi

L’utilizzo di questi campi è piuttosto semplice. Basta inserire lo script o l’iframe che desideri bloccare.

Script

Per bloccare un pulsante social (che inserisce gli script nella pagina tramite JavaScript), è sufficiente inserire il sorgente dello script (ad esempio connect.socialwebsite.net/en_US/track.js) nel campo Scripts.

iframe

Poniamo che tu voglia bloccare gli script inseriti nella pagina tramite questo iframe:

<iframe width="1280" height="720" src="https://www.videowebsite.com/embed/xxFhMChxx" frameborder="0" allow="accelerometer; autoplay; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture" allowfullscreen></iframe>

Quello che devi inserire nel campo iframe è videowebsite.com/embed, essendo questa l’effettiva sorgente dello script. Fai attenzione a non inserire l’id dell’src videowebsite.com/embed/xxFhMChxx, così da essere sicuro che tutti gli script provenienti da videowebsite.com/embed siano bloccati.

Adempimenti richiesti dalle diverse tipologie di cookie

Abbiamo preparato un’infografica sugli adempimenti richiesti dalla Cookie Law per facilitare l’analisi dei cookie ed in particolare per capire quando siano richiesti banner, consenso preventivo, notifica al Garante ecc. a seconda del tipo di cookie utilizzato.

Uso manuale (“wrapping”)

Questo metodo richiede la modifica del codice delle pagine del sito. Dovrai “avvolgere” gli script da bloccare tra degli appositi commenti. Per esempio, nel caso di un conversion pixel per Google Ads dovrai fare come segue:

<!--IUB-COOKIE-BLOCK-START-->
<script type="text/javascript">
    /* <![CDATA[ */
    var google_conversion_id =CONVERSION_ID;
    var google_conversion_label = "CONVERSION-LABEL";
    var google_custom_params = window.google_tag_params;
    var google_remarketing_only = true;
    /* ]]> */
</script>
<script type="text/javascript" src="//www.googleadservices.com/pagead/conversion.js">
</script>
<noscript>
    <div style="display:inline;">
        <img height="1" width="1" style="border-style:none;" alt="" src="//googleads.g.doubleclick.net/pagead/viewthroughconversion/1030205862/?value=0&amp;guid=ON&amp;script=0"/>
    </div>
</noscript>
<!--IUB-COOKIE-BLOCK-END-->

Se ci sono parti HTML/IMG/IFRAME, dovrai procedere in questo modo:

<!--IUB-COOKIE-BLOCK-START-->
      <iframe src="...
      <img src="...
<!--IUB-COOKIE-BLOCK-END-->

Per gli elementi inseriti all’interno degli articoli (diversamente dagli elementi integrati a livello di template – ad esempio footer.php) è disponibile uno shortcode:

[iub-cookie-policy]
[/iub-cookie-policy]

iubenda e Google AMP – Come raccogliere il consenso ai cookie in WordPress

Sei stai usando o hai intenzione di usare le Accelerated Mobile Pages (AMP) di Google per velocizzare il caricamento delle tue pagine web su mobile, ti starai chiedendo come configurare il tuo sito WordPress in modo da raccogliere il consenso ai cookie ed evitare sanzioni. È richiesto un po’ di lavoro extra, ma iubenda può esserti d’aiuto: infatti, il nostro plugin per WordPress è pienamente compatibile con AMP.

Per una guida passo-passo (completa di codici di esempio, demo e suggerimenti per WordPress) e maggiori informazioni su come bloccare i cookie prima del consenso dell’utente sulle pagine AMP, leggi Come integrare la Cookie Solution con Google AMP (WordPress incluso).

AMP e permessi per la cartella “templates”

Hai attivato il supporto alle pagine AMP e ti viene mostrato un errore non appena provi a generare il file di configurazione di AMP? Si tratta di un problema di permessi della cartella “templates”. Ecco come risolverlo:

  1. Con il tuo client FTP, apri la cartella “iubenda-cookie-law-solution” (caricata in precedenza) e al suo interno crea (se non è già presente) una sottocartella chiamata “templates” Cartella templates (plugin WordPress di iubenda)
  2. Imposta i permessi a 664 per la cartella “templates” (questo tipo di operazione è in genere possibile facendo click sulla cartella con il tasto destro del mouse) Permessi per la cartella templates (plugin WordPress di iubenda)
  3. Ripeti la procedura di attivazione per il “Google AMP support” e salva Opzioni 'Google AMP support' (plugin WordPress di iubenda)

Ulteriori informazioni

Per chiamate API e xmlrpc suggeriamo il parametro ?iub_no_parse=1: che impedisce allo script di iubenda di svolgere operazioni di parsing/replacing. Ti basta selezionare l’opzione salta il parsing nelle impostazioni del plugin.

Spesso mettiamo a disposizioni versioni più avanzate del nostro plugin, che durante la fase di testing sono installabili come versioni Beta.

Per installare una versione Beta del plugin, il primo passo è quello di installare un plugin esterno, chiamato “WP Rollback”, che permette di selezionare una versione del nostro plugin diversa da quella ufficiale.

Installazione di WP Rollback

Importante: WP Rollback richiede una versione di WordPress superiore alla 4.0

Come per ogni altro plugin, puoi installare WP Rollback accedendo alla sezione Plugin del tuo pannello di admin WordPress e fare click sul pulsante “Aggiungi Nuovo”; da qui puoi cercare “WP Rollback” ed installarlo.

Dopo l’installazione e l’attivazione sarà necessario tornare nella pagina in cui vengono elencati tutti i plugin installati. A questo punto noterai che, vicino ad ogni plugin, sarà presente la nuova voce “Rollback”.

Ora cerca il plugin “iubenda Cookie Solution” e fai click sulla voce “Rollback”. Avrai le varie versioni del plugin, notando che la versione attualmente in uso è segnalata come “installed version”, mentre le versioni Beta saranno appunto contrassegnate come “Beta”.

Per installare e testare la versione Beta del plugin, fai click sulla voce segnalata come Beta che desideri utilizzare. In questo modo la versione attuale del plugin sarà sovrascritta dalla versione Beta; per tornare indietro dovrai effettuare nuovamente lo stesso procedimento, scegliendo però la versione stabile precedentemente installata e non più la versione Beta.

Come segnalare un bug o richiedere supporto

Per segnalare un bug scrivici un’email e fornisci una descrizione chiara e dettagliata del problema.

È sempre utile allegare alla tua richiesta di supporto le informazioni di debug fornite da WordPress. Per visualizzare le informazioni di debug, è necessario aprire la cartella contenente l’installazione di WordPress e cercare il file denominato “wp-config.php”.

Una volta aperto questo file, al suo interno bisogna cercare la seguente riga:

  define('WP_DEBUG', false);

Modificala in:

  define('WP_DEBUG', true);

Dopo aver completato il procedimento e salvato il file, basta aprire una pagina del proprio sito WordPress e le informazioni di debug inizieranno a comparire. Tieni attivo il nostro plugin ed inviaci qualunque errore o messaggio che WordPress dovesse visualizzare.

All-in-One Cookie e Consent Solution

Installa il plugin per WordPress

Leggi il changelog

Leggi anche