Indice della documentazione

Costituzione SRL ›

Differenza tra sede secondaria e unità locale


Se stai costituendo o hai costituito una SRL e vuoi permettere alla tua società di operare in altre sedi sul territorio, puoi dotare la società di una sede secondaria oppure di una unità locale.

Cosa è una sede secondaria?

La sede secondaria serve per stabilire un altro centro di imputazione degli interessi della società (ovvero in cui siano presenti dei rappresentanti dell’imprenditore) oltre alla sede legale che sia registrato e, quindi, ufficiale.
Di conseguenza, in una sede secondaria è possibile svolgere tutte le attività sociali essendo questa del tutto equiparabile a quella principale.
Una volta stabilita la sede secondaria, il rappresentante della società ha 30 giorni per comunicare al Registro delle Imprese l’indirizzo e il legale rappresentante della sede. In alternativa, se la società è in fase di costituzione, si possono inserire le informazioni relative alla sede secondaria in statuto.

Cosa è un’unità locale?

Per unità locale si intende un luogo operativo o amministrativo subordinato alla sede legale (ad esempio: un laboratorio, officina, stabilimento, filiale, agenzia ecc.) ubicato in luogo diverso da quello della sede principale, nel quale l’impresa esercita stabilmente una o più attività.
Non è necessario nominare una rappresentante legale per l’unità locale e la comunicazione di apertura va effettuata direttamente alla Camera di Commercio.

Qual è la differenza tra sede secondaria e unità locale? Conviene aprire una sede secondaria oppure un’unità locale?

Se nella sede vengono portate a termine solo alcune delle attività della società, è necessario aprire un’unità locale. Se, invece, è necessario stabilire una sede permanente che possa rappresentare la società assieme alla sede legale, è necessaria l’istituzione di una sede secondaria.


Hai ancora domande?

Visita il nostro forum di supporto Scrivici via email